E il Monte Bianco cresce di due metri

Number of View: 599
15 ottobre 2007 – 10:41 | Autore:
immagine

PARIGI, Francia — Il Monte Bianco è cresciuto, in altezza e in larghezza. Ora svetta a 4810,90 metri. Oltre due metri in più rispetto a due anni fa. E il volume del ghiaccio sopra i 4800 metri è quasi raddoppiato. Lo hanno detto i tecnici e gli scienziati francesi che hanno compiuto le misurazioni lo scorso settembre.

Nell’utlimo anno abbiamo sentito spesso gli esperti denunciare il cambiamento climatico come causa dello scioglimento dei ghiacciai, della riduzione e del franamento delle montagne, l’ultima, Cima Una, solo pochi giorni fa. Ma ora dalla Francia arriva una notizia inaspettata: il Monte Bianco, a differenza degli altri, cresce e si allarga.
Può sembrare un paradosso, ma anche questo secondo gli scienziati, è un effetto del mutamento del clima. “I ghiacciai in alto ingrossano – ha spiegato il meteorologo francese Yan Giezendanner – mentre quelli posti a media altitudine si sciolgono, si ritirano e sono minacciati di scomparire”.
Quello del monte più alto d’Europa serebbe, a detta di Giezendanner, un “fenomeno curioso”: “Non è che ci sia globalmente un aumento delle precipitazioni sulle Alpi, ma è il clima che cambia – ha spiegato alla stampa – Stiamo assistendo, cioé, ad una più forte frequenza di venti provenienti dall’ovest che portano pioggia con temperature più elevate”.
“Questo fenomeno meteorologico – continua Giezendanner – porta in estate della neve, che aderisce sopra i 4.000 metri di altitudine e si fissa sulla montagna, aumentando il volume e l’altezza del Monte Bianco. In inverno, invece, la neve è molto fredda, non si attacca, è spazzata via dai venti e non ha influenza sulle dimensioni della montagna”.
Le nuove misure del Monte Bianco sono state rilevate dai tecnici francesi gli scorsi 15 e 16 settembre, secondo il consueto piano di monitoraggio biennale. Nel 2001 la vetta raggiungeva i 4.810,40 metri, nel 2003 invece era sceso a 4.808,45. L’utlima rilevazione del 2005 aveva appurato una leggera ripresa, e il monte era tornato a 4.808,75.
Valentina d’Angella

FONTE: http://www.montagna.tv/cms/?p=6216