EMETTI CO2 per l’aria condizionata in auto ferma? MULTA FINO A 435 euro

Number of View: 467

Vietato sostare in auto con aria condizionata accesa, si rischiano multe salatissime

Tenere il motore dell’auto acceso solo per godere dell’aria condizionata è esplicitamente vietato dal Codice della Strada. Si rischiano, infatti, multe fino a 435 euro. E tutto per proteggere l’ambiente dai gas di scarico delle auto.

D’estate fare uso dell’aria condizionata è davvero una necessità per molti automobilisti. Ma guai a tenere acceso il motore con auto ferma per fare refrigerare l’auto o, d’inverno, per utilizzare il riscaldamento. E tutto per limitare le emissioni di CO2 causate dai gas di scarico delle automobili.

A spiegarlo è Studio Castaldi, che chiama in causa l’articolo 157 del Codice della Strada che risale al 2007 ed è volto proprio a proteggere l’ambiente dall’inquinamento automobilistico. L’articolo in questione dispone infatti “il divieto di tenere il motore acceso durante la sosta del veicolo, allo scopo di mantenere in funzione l’impianto di condizionamento d’aria nel veicolo“. Perciò bisogna fare attenzione quando si sosta in parcheggio, perché se per l’eccessivo caldo si è tentati di accendere l’aria condizionata pur rimanendo fermi, tanto vale scendere dal veicolo o provvedere con un buon vecchio ventaglio. Chiunque trasgredisca il divieto, infatti, rischia una salatissima multa di ammontare compreso tra i 218 ed i 435 euro.

Divieto valido per la sosta ma non anche per la fermata

Ma a meglio chiarire la portata dell’articolo del Codice della Strada ci ha pensato una circolare del ministero dell’Interno, che specifica come il divieto si applichi alla sola sosta del veicolo e non alla fermata. Non si può dunque accendere l’aria condizionata se si è con l’auto parcheggiata ed a motore fermo, ma analogamente è consentito tenerla accesa per brevi fermate, come quella utile a far salire o scendere passeggeri, o per soddisfare ulteriori “esigenze di breve durata“. A specificare ulteriormente tale distinzione è lo stesso articolo 157 del Codice della Strada. E d’altronde è una differenza che bisogna ben comprendere per non rischiare di finire come il ragazzo della provincia di Como che lo scorso anno ha commesso una piccola ingenuità. Il giovane era infatti fermo al lato della carreggiata per fare alcune telefonate, ma con il motore accesso solo per godere dell’aria condizionata. Una leggerezza che gli è costata una multa di ben 218 euro.

FONTI:
http://www.thesocialpost.it/2016/07/18/vietato-sostare-auto-aria-condizionata-accesa-multe/

http://italiaora.retenews24.it/multa-laria-condizionata-accesa-auto/

http://www.sostenitori.info/auto-usi-laria-condizionata-cosi-devi-sapere-

http://milano.repubblica.it/cronaca/2015/08/08/foto/como_multa_aria_condizionata-120651357/#1

http://www.beppegrillo.it/la_cosa/2015/09/08/cosa-ti-succede-se-sosti-in-auto-con-laria-condizionata-accesa/

http://www.larampa.it/mondo/italia/fermo-laria-condizionata-accesa-la-multa-super/

/-/
Vengono in mente questi art.
Il nemico siamo noi
Il filosofo Bruckner svela il fanatismo apocalittico degli ambientalisti: punire l’uomo per salvare la Terra

“Da cosa si riconosce un ambientalista?”, si chiede Bruckner verso la fine del volume. “Dal fatto che è contrario a tutto, al carbone, al gas naturale, al gas di scisto, all’etanolo, al carburante pesante, al nucleare, al petrolio, alle dighe, ai camion, al Tgv, alla macchina, all’aereo. Il vero desiderio di questo movimento non è salvaguardare la natura, ma punire l’uomo”. Decrescita triste, quella che hanno in mente: spegnere la luce, non viaggiare, non telefonare, diventare vegetariani. “L’ambientalismo è inquietante poiché si insinua negli aspetti più intimi della vita, nelle scelte alimentari, di abbigliamento, energetiche, per controllarle meglio”
FONTE
http://www.ilfoglio.it/articoli/v/120909/rubriche/il-nemico-siamo-noi.htm
http://ilmiolibro.kataweb.it/booknews_dettaglio_recensione.asp?id_contenuto=3752397
/-/
ALAN WATT – LA GUERRA EUGENETICA CONTRO L’UMANITA’

..La forza lavoro umana in eccesso, e che non può essere impegnata, e che vive nell’indigenza, rappresenta ormai una minaccia nei confronti dell’elite costituita. Quindi loro stanno agendo ora secondo modalità tramite le quali si può agire solo contro la specie umana, non hanno bisogno di fare lo stesso con gli animali. Se si trattasse di animali sarebbe sufficiente dargli la caccia ed eliminarli. Noi siamo l’unica specie che deve essere convinta, per far sì che noi stessi, per il bene di tutti, si accetti di essere sterilizzati, e che in generale si operi per la riduzione della popolazione servendosi dell’aborto, da un lato, e dell’eutanasia dall’altro, mascherando tutto con la pretesa che sia per salvare il pianeta. E sfortunatamente ciò avviene tramite una massiccia campagna di propaganda, che è presente in tutti i media e in tutti i paesi nello stesso momento, con tutte le maggiori fondazioni a spalleggiarla utilizzando finanziamenti illimitati. Ricordiamo inoltre che le fondazioni sono controllate dagli stessi banchieri che operano a livello internazionale, quindi sono assolutamente in grado di procurarsi le risorse necessarie, e sfortunatamente, come ci stiamo rendendo conto, sta funzionando. Negli asili, oggi, guardate gli asili oggi, dappertutto, che sia in Europa o in America, vedrete il simbolo dell’Arcobaleno, in ogni singolo asilo, noterete tutti quei termini che ormai in tutto il mondo vengono utilizzati, ‘il globo’ o ‘il globale’, e noterete il messaggio ‘verde’ ovunque, ovunque, ed inoltre sentirete parlare del fatto che un ‘sacrificio’ è necessario che sia fatto per salvare il mondo e il pianeta, e le future generazioni della nostra società: un ‘sacrificio’
FONTE
http://iocicredoevoi.blogspot.it/2013/01/alan-watt-la-guerra-eugenetica-contro.html

/-/

Il rimedio è la povertà

Questo articolo apparve il 30 giugno 1974, ed è straordinario. Una meraviglia di stile e di pensiero di Goffredo Parise.
……
Povertà è una ideologia, politica ed economica. Povertà è godere di beni minimi e necessari, quali il cibo necessario e non superfluo, il vestiario necessario, la casa necessaria e non superflua. Povertà e necessità nazionale sono i mezzi pubblici di locomozione, necessaria è la salute delle proprie gambe per andare a piedi, superflua è l’automobile, le motociclette, le famose e cretinissime “barche”.……..
FONTE :
http://www.globalist.it/Detail_News_Display?ID=77560&typeb=0&il-rimedio-e-la-poverta

/-/

Dunque in macchina è vietata l’aria condizionata 🙂
Magari potremo portarci una tenda provvista di aria condizionata su un carrello?

/-/

«Oltre 14 miliardi per rinfrescare  i soldati in Afghanistan e in Iraq»
La denuncia dell’ex generale Usa Anderson: «Spesa per aria condizionata più alta del budget Nasa»

…La somma di 20,2 miliardi di dollari per il funzionamento dei condizionatori d’aria di soldati americani in Afghanistan e Iraq – riferisce Npr- è superiore al bilancio della agenzia spaziale statunitense Nasa. Ed è anche più di quanto aveva pagato la compagnia petrolifera Bp per il disastro ambientale causato dall’esplosione della piattaforma Deepwater Horizon nel Golfo del Messico….
FONTE:
http://www.corriere.it/esteri/11_giugno_28/soldati-americani-aria-condizionata_107c64e8-a175-11e0-ae6a-9b75910f192b.shtml