Eolico in Spagna: nel 2009 persi 13.000 posti di lavoro

Number of View: 1057

Secondo l’ultimo rapporto dell’Agenzia Internazionale per l’Energia sull’energia eolica nel 2009 gli occupati nel settore dell’energia eolica sono crollati del 35% ovvero circa 13.000 unità. L’eolico si conferma ancora una volta una fonte di occupazione largamente aleatoria, molto inferiore per numero a quanto millantano le lobby, destinata ad essere drasticamente ridotta al primo accenno di riduzione dei sussidi pubblici:

Secondo il “Macroeconomic Study on the Impact of the Wind Energy Sector in Spain” il numero di posti di lavoro correlati all’eolico è calato nel 2009 del 35% arrivando a meno di 26.000. Di questo totale il numero di lavori diretti nell’operazione e manutenzione di centrali eoliche, costruzione, assemblaggio, ricerca e sviluppo, è stimato a più di 16.000 (22% in meno del 2008). Il numero di lavori indiretti (principalmente nella componentistica) è stimato essere più di 8.000 (quasi 50% in meno rispetto al al 2008).

FONTE: http://www.viadalvento.org/estero/eolico-in-spagna-nel-2009-persi-13-000-posti-di-lavoro/