Francesco Storace. Idee chiare ed inequivocabili. / (Spero che si cominci finalmente a puntare sulle rinnovabili.)

Number of View: 1045

Francesco Storace. Idee chiare ed inequivocabili.

21 maggio 2011 alle 20:01Quantcast
Innegabile che il problema attuale nel mondo politico di oggi, è la confusione generata nel cittadino che ha difficoltà a distinguere le posizioni di chi
pretende di essere eletto. Tutti cercano di essere amici di tutti, in pochi operano delle scelte politiche, quelle vere che escludono, senza equivoco, le altre.
Posizioni di sinistra o di destra, modi di operare di sinistra o di destra, il cittadino ha bisogno di capire da che parte sta un politico e come la pensa,
altrimenti come fa a riconoscersi?
Francesco Storace, nel panorama politico, appare il meno confuso del centro destra e, in fondo ha sempre dimostrato di non aver paura a sbilanciarsi, esprimendo le sue posizioni, che possono piacere o meno, ma sincere.
D.Tra gli incarichi avuti nella tua carriera politica, qual è stato il più difficile e sofferto?
Non esistono incarichi sofferti. Si soffre quando si lasciano…
D.Le è mai capitato un episodio nella tua carriera politica che ti ha ferito tremendamente fino al punto di pensare: “lascio questo incarico”?
Si, mi ha fatto molto male scoprire quanto fosse diverso, da quel che credevo, Gianfranco Fini. In varie occasione ho avuto la voglia di mollare tutto.
D. Concordi con le scelte politiche sul nucleare del Governo?
Il governo ha scelto la moratoria sul nucleare e ha fatto bene.

Spero che si cominci finalmente a puntare sulle rinnovabili.

D. Referendum, cosa deve fare il popolo della destra? Acqua privatizzata? Si o no? Andare o non andare a votare?
Per noi l’acqua deve restare un bene pubblico. Non e’ facile capire se il Referendum risolverà’ il problema. Comunque non credo che ci sarà’ il quorum.
D.Tre valori politici su cui hai fondato il tuo operato e che non tradirai mai.
La patria, il sociale, il popolo prima del potere
D. Federalismo: come la vede Storace?
Va costruito come opportunità’ e non come pericolo. In america c’e’ il federalismo e si rispetta la Nazione.
D. In linea di pensiero, quali sono i punti che accomunano Pdl e Destra, i punti che dividono FLI e destra?
Col Pdl c’e’ la comune avversione alla sinistra; col Fli c’e’ totale distonia. Non mi pongo proprio il problema di individuare punti comuni con chi ha tradito i nostri valori.
D. Nelle politiche della destra c’è un punto molto interessante, la difesa e la salvaguardia dei centri cittadini e la tutela delle botteghe, dei piccoli commercianti. Cosa può fare, a suo parere, chi ha un’attività in città e rischia di chiudere?
Anche la bottega deve essere capace di misurarsi con le novità’ sul mercato. Quindi, capacita’ innovativa per offrire il meglio che c’è’ alla clientela.
Da questo punto di vista, suggerisco un contatto continuo con la rete.

D. Lavoro: una proposta della destra per far ripartire il Paese.
Puntiamo sulla partecipazione dei lavoratori alla gestione e agli utili delle imprese.

Angela Curatolo

FONTE:http://pdlmestrinopd.wordpress.com/2011/05/21/francesco-storace-idee-chiare-ed-inequivocabili/