Il Presidente di Federparchi Giampiero Sammuri visita il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano

Number of View: 1091

21 luglio 2011

Il tour del Presidente di Federparchi Giampiero Sammuri attraverso i Parchi del Sud ha toccato anche il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, dove il presidente si è fermato per un giorno passando in rassegna eccellenze culturali, naturali ed enogastronomiche come il parco archeologico di Grumentum, il lago del Pertusillo e alcune aziende di prodotti tipici. Ad accompagnarlo lungo le tappe del suo breve soggiorno è stato il commissario straordinario del Parco Domenico Totaro con il quale il presidente ha discusso, tra le altre cose, della peculiarità di questo Parco nel quale sono presenti importanti emergenze naturali e attività di estrazione petrolifera.

È stata valutata la possibilità di affidare a Federparchi, nell’ambito del processo in atto di rivisitazione della Legge 394 sulle aree protette, attualmente in esame alle commissioni Ambiente di Camera e Senato, l’elaborazione di una proposta per inserirvi la previsione di un ristoro in termini di compensazione ambientale ai Parchi all’interno dei quali siano presenti invasi idrici, attività di estrazione petrolifera o impianti di produzione di energia a biomassa. Una possibilità che sarebbe in linea con la necessità da parte delle aree protette di ricorrere a meccanismi di autofinanziamento che aiuterebbero gli enti preposti a svolgere le proprie funzioni di salvaguardia e protezione dell’ambiente.

“È stato un incontro proficuo e costruttivo –ha detto Totaro che di Federparchi è il coordinatore della Basilicata- non di forma ma di sostanza dal momento che si è convenuti sulla necessità di fare, entro fine anno, il punto sul lavoro svolto con una Conferenza sulle aree protette della Basilicata. Una iniziativa di respiro nazionale, poi, è stata messa in cantiere sul tema della risorsa bosco nel Parco dell’Appennino Lucano, essendo quello in corso l’Anno Internazionale delle Foreste. Inoltre –ha concluso il commissario- con Federparchi faremo iniziative di educazione ambientale e iniziative inerenti lo sviluppo turistico sostenibile”. Da parte sua il presidente Sammuri ha apprezzato il lavoro fin qui svolto dal commissario Totaro. “Ho travato un Parco giovane ma ben organizzato, ricco di potenzialità di sviluppo sia a livello naturalistico, che culturale, che enogastronomico”, ha sottolineato, rendendosi disponibile a lavorare insieme a fianco di chi lo guida per accrescerne la visibilità e la valorizzazione delle grandi potenzialità.

FONTE: http://www.sarconiweb.it/gazzettavaldagri/2011/07/21/il-presidente-di-federparchi-giampiero-sammuri-visita-il-parco-nazionale-dell%E2%80%99appennino-lucano/#comment-29